Associazione Italiana di Capoeira da Angola

Associazione Italiana di Capoeira da Angola

L‘Associazione Italiana di Capoeira è stata costituita da Mestre Baixinho nel 1991 con lo scopo di diffondere la conoscenza e la pratica della Capoeira in Italia; dal 2002, a testimonianza della decisione di Mestre Baixinho di dedicarsi allo studio della Capoeira Angola, diventa Associazione Italiana di Capoeira da Angola e, dal 2011, Associazione Sportiva Dilettantistica Italiana di Capoeira da Angola.

Dal 2001 al 2011, realizza la manifestazione Roda da Vida, festa con Capoeira e concerti, finalizzata a sostenere il progetto Lubango. Dal 2007 al 2010 propone attività, giochi e laboratori per i più piccoli all’interno della manifestazione Il Nano a Milano.

Nel 2002 promuove il progetto “Jogo e relazioni”, tenendo lezioni e laboratori presso scuole elementari e medie.

Periodicamente organizza workshop di approfondimento della Capoeira e delle altre manifestazioni della cultura popolare brasiliana.
Promuove attivita’ sportive, artistiche e ricreative per bambini.
Realizza iniziative ed eventi, in particolare legati alle tradizioni e alla cultura popolare brasiliane.

Ha collaborato con Istituto Oikos, nell’ambito del progetto Açao turismo, nella gestione del centro turistico culturale Parada Brasil, creato per costituire un punto di riferimento per i migranti brasiliani e per promuovere percorsi di turismo responsabile nel Nordest del Brasile.

Nel 2016, insieme alla cooperativa di ricerca sociale Codici, ha avviato il progetto “Un cerchio perfetto”, co-finanziato da Fondazione Cariplo, e rivolto ai giovani rifugiati. Sempre nel 2016, l’Associazione lascia la storica sede di Via Angelo della Pergola per trasferirsi in via Sebenico 11, dove sposta tutte le attività dell’Academia de Capoeira.